Chocolate and pistachio cookies – more clean up

image Hi all! Just this morning, between a knead to my weekly batch of bread, and a sidelong glance to my anthropology books and notes ( exams to come soon, as always happens for every Italian University student – June and July are our test months! ), I noticed that it was already more than ten days till my last post… I’m sorry! I was pretty sure that it had passed less time, but apparently I was quite wrong… Busy-bee problems, I’m sure you know this feeling too! So, I’m really, really looking forward to enjoy this summer, of all summers… It is so needed, this year! For my family, it has been a pretty intense year ( and, are they not always intense? In one way or another, it always seems that carefully and lovingly thought plans go on wobbly and twisted as an unpruned hazel! ), and, overall, tiring: my dad’s medical issues have hitted us pretty badly, trying to get ourselves knocked from our feet; we’ ve had to adjust to new family equilibria – and surely we’ve a long way to go still… And, this spring has been pretty cold and rainy around here, on top of it all! April was gorgeous and sunny, but May… Oh, May has been our new November this year. Truly. I’m really feeling like a bit of sun, warm and pleasant, won’t be at all a bad thing, now… So, as a last ” spring-clean-up “, I decided to post my chocolate and pistachio cookies recipe this time; apparently, this year I’ve baked more cookies than ever before: I’ve always preferred softer, more gooey goods ( and we’ve had lots of them, too, during the winter! ), but my family loves cookies to nibble on through the day, so I tested my hands a lot with it too! These are a personal variation of Aran’s chocolate, oats and pistachio chunks cookies; no oats around here ( I’ve still to find them, here in Rome! ), but a lot of gooey chocolate and tiny pistachio specks… Enjoy! image Ciao a tutti! Solo questa mattina, fra un’impastata alla mia dose settimanale di pane, e un’occhiata di traverso ai miei libri e appunti di antropologia ( gli esami sono alle porte, come sempre accade in questo periodo per gli studenti universitari Italiani – Giugno e Luglio sono i nostri tradizionali mesi degli esami! ), ho notato che sono già passati più di dieci giorni dal mio ultimo post… Mi spiace! Ero sicura che fosse passato meno tempo, ma a quanto pare mi sbagliavo… I problemi di un’ape operosa, sono certa che anche voi conoscete questa sensazione! Quindi, sono davvero, davvero in ansiosa attesa di potersi godere quest’estate, fra tutte le estati… Se ne sente così tanto il bisogno, quest’anno! Per la mia famiglia è stato un anno piuttosto intenso ( non lo sono sempre? Per un motivo o per l’altro, anche i piani programmati con attenzione e con amore finiscono per procedere traballanti e intrecciati con un nocciolo non potato! ), e, sopra ogni cosa, stancante: i problemi di salute di mio padre c hanno colpiti piuttosto duramente, tentando di gettarci a gambe all’aria; abbiamo dovuto abituarci a nuovi equilibri familiari – e abbiamo ancora molta strada da fare… È, per colmo, la primavera è stata piuttosto fredda e piovosa da queste parti! Aprile è stato fantastico e soleggiato, ma Maggio… oh, maggio è stato il nuovo Novembre quest’anno. Sento davvero che un pochino di sole, caldo e piacevole, non sarebbe affatto una cattiva idea, adesso… Così questa volta, come ultima puntata delle mie ” pulizie di primavera “, ho deciso di postare la mia ricetta per i biscotti al cioccolato e pistacchi; a quanto pare, quest’anno ho cucinato biscotti più spessi di quanto abbia mai fatto in passato: ho sempre preferito dolci più soffici e cremosi ( e anche di questi ne abbiamo avuti parecchi, durante l’inverno! ), ma la mia famiglia ama avere dei biscotti da sgranocchiare durante il giorno, quindi mi ci sono provata parecchio! Questi sono una mia variante personale dei biscotti di Aran al cioccolato, quinoa e pezzetti di pistacchio; niente quinoa da queste parti ( devo ancora riuscire a trovarla, qui a Roma! ) ma un bel po di cremoso cioccolato e pezzettini di pistacchio… Godeteveli!

image

Chocolate and pistachio cookies Adapted from Aran Goyoaga’s ” Small Plates and Sweet Treats ”

  • 110 G. ( 1 stick ) cubed butter, at room temperature
  • 250 G. Natural cane sugar ( 1 1/4 cup )
  • 2 eggs
  • 1 teaspoon vanilla extract
  • 280 G. ( 2 cups ) flour
  • 50 G. (1/2 cup ) unsweetened cocoa powder
  • 30 G. (1/4 cup ) cornstarch
  • 1 1/2 teaspoons baking soda
  • 1/2 salt
  • 160 G. ( 1 cup ) un slater natural pistachios, coarsely chopped
  • 50 G. (1,8 oz ) dark chocolate, chopped

Cream together the butter and sugar until soft and creamy; add the eggs, one at a time, and the vanilla extract. In another bowl, mix together the flour, cornstarch, cocoa powder, baking soda, and salt. At the dry to the wet ingredients and mix until it forms a dough. Add the chocolate and pistachios. Place the dough over a piede of parchment paper, and roll it into logs; roll them in the parchment and refrigerate for 30 minutes-1 hour, or until firm. Preheat the oven to 180 degrees ( 350F ). Cut the logs with a sharp knife into disks 1/3 inch thick, and place them on a baking sheet linee with parchment paper. Bake for 8-10 minutes; they will look not completely set, but they will harden as they cool.

image

Biscotti al cioccolato e pistacchi Adattati da ” Small plates and sweet treats ” di Aran Goyoaga

  • 110g. Burro morbido a pezzetti
  • 250g. Zucchero naturale di canna
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
  • 280g. Farina
  • 50g. Cacao amaro
  • 30g. Amido di mais
  • 1 1/2 cucchiaino bicarbonato di sodio
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 160g. Di pistacchi al naturale, spezzettati
  • 50g. Cioccolato fondente, a pezzetti

Lavorare a crema a il burro con lo zucchero; unire le uova, una alla volta, e l’estratto di vaniglia. In un’altra ciotola, mescolare assieme la farina, cacao, bicarbonato di sodio, sale e amido di mais. Unire gli ingredienti secchi a quelli umidi e lavorare fino ad ottenere un impasto. Aggiungere i pistacchi e il cioccolato. Sistemare l’impasto su un foglio di carta forno, e arrotolare fino ad ottenere un cilindro. Porre in frigorifero per 30 minuti – 1 ora, o fin quando non sarà solido. Preriscaldare il forno a 180 gradi. Con un coltello affilato, affettare il cilindro in dischi di 1 cm di spessore circa. Porre su una teglia foderata di carta forno e infornare per 8-10 minuti. Non sembreranno cotti, ma solidificheranno mano mano che raffreddano.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: