Chocolate and Caramelized Peanut Cookies

caramel5

Even if my active partecipati0n to the blog world is pretty recent, it is quite some time nonetheless that I navigate through it; and of course, food blogs have always been my favourites! Through them, I not only had the possibility to get to know lots of interesting people and really great photography and food, but also different cultures and languages; I can honestly say that the best part of my – modest – english knowledge has come from the internet. And, what a breath of fresh air it has been for me! I have always found different traditions and lifestyles of extreme interest, especially in the smallest details that mark a peculiar, day-to-day life completely apart from my own. Great Britain, Japan, US, Australia, France… what a bunch of newness I’ve come to know through all of this, and more! This is the reason why my tongue is a little bit twisted when it comes to local slang: a little bit of this, a little bit of that… all of it.

Through this suble details – do you agree? – you get to know the spirit of a people; I’ve got to know for exaple, that Americans, modern and sophisticated apparently, when they hear the words ” cookies and milk ” immediately feel their mouths start to water and a peaceful sense of comfort invade their souls; isn’t it? The same reaction we Italians seem to have at the word ” pasta ” ( I know, it’s predictable; but, so true ). Well, you have to know, I don’t like much cookies and milk, nor pasta. Yes, that’s true. I’ve always had a very conflictual relationship with milk, due to a mild intolerance to dairy products I had when I was a child, and I tend to prefer softer, moister treats more than cookies, biscuits, tarts and so on; and, what about pasta? I can’t say a word in my defence, here; I always preferred the second course, as we say, that is. When it comes to comfort, I tend to relie on custards and soups, in fact. Strange, no?

So, what made me bake a batch of these chocolate and caramelized peanut cookies? I’m allergic to peanuts too, after all! But, I don’t know how to explain it: I had this giant bucket of peanuts, it was just a urge. Do you know the kind? I get to pick at a small cookie – a really small one! – and had to pay the price for two days, but it was worth it. The rest was given away to friends and colleagues.

And, what about your comfort foods?

side note: while you read this post, I’m at Elba Island, my dad’s family home. Hope to have nice stories and photos to share soon!

caramel1

Anche se la mia partecipazione attiva alla blogosfera è piuttosto recente, è già da qualche tempo che navigo in questo mondo; e naturalmente, i blog di cucina sono sempre stati i miei preferiti! Attraverso di essi, sono riuscita non soltanto a conoscere molte persone interessanti e fotografie e cibo davvero fantastici, ma anche lingue e culture differenti; posso onestamente dire che la maggior parte della mia – modesta – conoscenza dell’inglese derivi da internet. E, che boccata di aria fresca è stata per me! Ho sempre trovato tradizioni e stili di vita differenti di estremo interesse, specialmente nei dettagli più piccoli che segnalano una vita quotidiana peculiare e completamente diversa dalla mia. Gran bretagna, Giappone, Stati Uniti, Australia, Francia… quanta novità ho conosciuto attraverso tutto questo, e anche di più! Questo è il motivo per cui la mia lingua tende ad intrecciarsi un pò quando si tratta di linguaggi locali: un pochino di questo, un pochino di quello… Di tutto un pò.

Attraverso questi piccoli dettagli – siete d’accordo? – impari a conoscere lo spirito di un popolo; ho imparato, per esempio, che gli Americani, così moderni e sofisticati all’ apparenza, quando sentono le parole ” latte e biscotti ” sentono immediatamente l’acquolina in bocca, e un senso di pace e conforto che invade lo spirito; non è vero? sembrerebbe che la stessa reazione sia causata in noi Italiani dalla parola ” pasta ” ( lo so, prevedibile; ma vero ). Bene, dovete sapere, io non amo granchè né latte e biscotti, né pasta. Sì, è così. Ho sempre avuto una relazione molto tormentata con il latte, a causa di una blanda intolleranza al lattosio che avevo da bambina, e al posto dei biscotti e crostate tendo a preferire dolci più soffici e umidi; e per la pasta? Non posso dir nulla in mia difesa, al riguardo; ho sempre preferito il secondo, come si suol dire. In effetti, quando si parla di conforto, tendo ad affidarmi a creme e zuppe. Strano, no?

Quindi, cosa mi ha portato a preparare un’infornata di biscotti al cioccolato e noccioline caramellate? Sono anche allergica agli arachidi, fra l’altro! Ma non saprei come altro spiegarlo: avevo questo enorme secchiello di arachidi, è stata semplicemente un’urgenza. Conoscete il tipo? Ho assaggiato giusto un biscottino – uno piccolo! – e ne ho pagato le conseguenza per due giorni, ma ne valeva la pena. Il resto è stato regalato ad amici e colleghi.

E, quali sono i vostri comfort food?

p.s. Mentre leggere questo post, io mi trovo all’Isola d’Elba, nella casa di famiglia di mio padre. Spero di avere presto storie e foto carine da condividere!

caramel4

Chocolate and Caramelized Peanuts Cookies

  • 150g. ( 1\2 cup ) sugar
  • 60 g. ( 1\3 cup ) toasted peanuts
  • 110g. butter, at room temperature
  • 180g. natural cane sugar
  • 1 egg, at room temperature
  • 1 tsp vanilla extract
  • 140g. ( 1\2 cup ) flour
  • 30g. ( 2 tbs ) cornstarch
  • 1\4 tsp salt
  • 2 tsp baking powder
  • 2 tbs baking soda
  • 100g. dark chocolate, finely chopped

In a pan, caramelize half of the sugar on medium-high-heat; then, add the second half of the sugar and let it caramelize too. Add the peanuts to it, swirl the pan to coat them well with the caramel, then invert it onto a piece of parchment paper, spreading it evenly; be careful, caramel is hot!

When the nougat is cold and hard, chop it coarsely.

meanwhile, cream the butter with the natural cane sugar; add the egg and the vanilla extract, and whisk.

In another bowl, mix the flour with the cornstarch, salt, baking powder and baking soda, and add to the butter mixture; incorporate the chocolate and chopped nougat to it.

Refrigerate for 1 hour.

Preheat the oven at 180°C ( 350F ).

with a tsp, take a small quantity of the soft dough and lay it on a baking sheet lined with parchment paper; repeat the operation, leaving at least 2 inches between each tsp of dough. It will probably need a few batches.

bake them for 10 minutes; they will look as if they’re not completely baked, but they will harden as the cool down.

caramel2

Biscotti al cioccolato e arachidi caramellate

  • 150g. zucchero
  • 60g. arachidi tostate
  • 110g. burro a temperatura ambiente
  • 180g. zucchero naturale di canna
  • 1 uovo, a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 140g. farina
  • 30g. maizena
  • 2 cucchiaini di lievito chimico
  • 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
  • 1\4 cucchiaino di sale
  • 100g. cioccolato fondente, finemente tritato

porre una padella su fuoco medio alto; quindi, versarvi metà dello zucchero e far caramellare; aggiungervi l’altra metà dello zucchero e far caramellare a sua volta. Versarvi le arachidi, roteare la padella in modo da ricoprirle per bene di caramello, quindi, invertire il tutto su un foglio di carta da forno, spalmando il composto in uno strato uniforme; attenzione, il caramello scotta!

Quando il croccante si sarà raffreddato e solidificato, spezzettarlo grossolanamente.

Nel frattempo, lavorare a crema il burro con lo zucchero di canna; unirvi quindi l’ uovo e la vaniglia.

In un’altra ciotola, mescolare la farina con la maizena, il sale, il lievito e il bicarbonato, e unire il tutto al composto di burro; incorporarvi anche il cioccolato e il croccante di arachidi tritato. Porre in frigo per 1 ora.

Preriscaldare il forno a 180°C.

Con un cucchiaino, prelevare una piccola quantità di questo impasto morbido e porla su una teglia foderata di carta forno; ripetere l’operazione, separando le palline d’impasto di almeno 5-6 cm. Ci vorranno probabilmente più infornate.

Infornare per 10 minuti; al termine, sembreranno ancora crudi, ma solidificheranno durante il raffreddamento.

2 thoughts on “Chocolate and Caramelized Peanut Cookies

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: