A birthday cake for my granny

gcake2

ok, it’s more than two weeks that I want to tell you about this topic; because, you know, my granny’s birthday is on 31th December ( the other granny’s BD is on 25th December ). Can you believe it? But, let’s start from the beginning.

I’ve to admit that I’ve never loved New Year’s Eve parties; because, yes, I’m not the kind of party girl, and also because I was never able to rejoyce at command. It’s not dislike for the festivity per se, you know, but more of a love for a spontaneous, honest merryment. I can – and could, of course – enjoy many a party, if I get involved into the spirit of it all, but it not happens frequently, much less at New Year’s Eve, when the parties are too much crowded for my taste; I like parties to be small, to chat, get to know everyone with ease and dance without collapsing on each other!

So, apart from some very funny parties that I’ve enjoyed in past years, I tend to prefer a simple dinner with close friends or relatives for New Year’s Eve; and this Year, we decided to celebrate it with my granny, who, being born on New Year’s Eve, never get enough attention on this special day!

My granny is most definitely one of the women who raised my brother, sister and me, together with my mom and her paternal aunt, and my aunt; so of course she has a special place in my heart. We aren’t always on good terms, being both quite stubborn and self-willed, but is she who helds many of my dearest childhood memories ( like when she got to make homemade gnocchi, or when I did ate fennels from the crate under her table, as I’ve told in past posts ); when I was less than three and both of my parents worked all day long, I used to spend my days with her, playing, following her in her interesting duties, and of course eating a lot! ( I was quite the black hole, indeed! ). So, for this year, I planned for her a special cake, simple, moist and creamy, just as she likes it: a vanilla, hazelnuts and cream cheese frosting cake. So fragrant and moist I clouldn’t believe it myself! One of the best cakes I’ve ever made, definitely.

For the base, I adapted a bit a recipe from Cannelle et Vanille’s wonderful cookbook, Small Plates and Sweet Treats ( if you haven’t got to know it yet, there is a review of the book in this blog ); then, I followed my instinct and added a few caramelized hazelnuts and a shiny, tangy frosting on top of it all. Delicious. What we couldn’t eat that very evening, my granny did freeze, and still eat it at breakfast.

gcake4

Ok, sono più di due settimane che voglio parlarvi di questo argomento; perchè, sapete, il compleanno di mia nonna è il 31 Dicembre ( il compleanno dell’ altra nonna è il 25 Dicembre ). Ci credereste? Cominciamo dall’ inizio.

Devo ammettere di non aver mai amato le feste di Capodanno; perchè, sì, non sono granchè tipo da feste, e perchè non sono mai stata in grado di gioire a comando. non è scarso amore per i festeggiamenti in sè stessi, sapete, ma più che altro un amore per il divertimento spontaneo e onesto. Sono in grado – e l’ ho fatto in passato, naturalmente – di godermi una festa, se riesco a coinvolgermi nel suo spirito, ma non accade di frequente, men che meno il giorno di Capodanno, quando le feste sono troppo affollate per i miei gusti; mi piacciono le feste di piccole dimensioni, dove si può chiacchierare, conoscere ciascuno comodamente e ballare senza cadersi addosso!

Quindi, tranne qualche festa davvero divertente che mi sono goduta in anni passati, di solito preferisco una semplice cena con parenti o amici per Capodanno; e quest’ anno, abbiamo deciso di festeggiare con mia nonna, che, essendo nata a Capodanno, non riceve mai abbastanza attenzione in questo giorno speciale!

Mia nonna è sicuramente una delle donne che ha cresciuto me e i miei fratelli, assieme a mia madre, la zia paterna di mia madre, e mia zia; quindi naturalmente ha un posto speciale nel mio cuore. Non andiamo sempre d’accordo, essendo entrambe piuttosto testarde e determinate, ma a lei appartengono molti dei miei più cari ricordi d’infanzia ( come quando preparava gli gnocchi fatti in casa, o quando mangiavo finocchi dalla ciotola sotto il suo tavolo, come ho raccontato in post precedenti ); quando avevo meno di tre anni e i miei genitori lavoravano tutto il giorno, trascorrevo le giornate con lei, giocandola, seguendola nelle sue interessanti attività, e naturalmente mangiando un bel pò! ( ero un vero pozzo senza fondo, sul serio! ). quindi, per quest’ anno, avevo pensato di prepararle una torta speciale, semplice, umida e cremosa, proprio come piace a lei: una torta alla vaniglia e nocciole con glassa al formaggio cremoso. Così profumata e umida che io stessa non potevo crederci! Una delle torte migliori che abbia mai preparato, davvero.

Per la base, ho riadattato un pochino una ricetta dal bellissimo libro di Cannelle et Vanille, Small Plates and Sweet Treats ( se ancora non lo conoscete, c’è una review di questo libro sul mio blog ); quindi, ho seguito l’istinto e aggiunto qualche nocciola caramellata e una glassa luccicante e acidula a coronare il tutto. Delizioso. Ciò che non siamo riusciti a finire quella sera stessa, mia nonna l’ ha congelato e continua a mangiarlo per colazione.

gcake1

Vanilla, hazelnuts and cream cheese frosting cake

  • 170g. ( 12 tbs ) butter, at room temperature
  • 250g. ( 1 cup ) natural cane sugar
  • 2 tsp vanilla extract
  • 2 eggs, at room temperature
  • 120 ml ( 1\2 cup ) greek yogurt
  • 150g. ( 1\2 flour ) flour
  • 25g. ( 1\4 cup ) hazelnuts meal
  • 2 tbs cornstarch
  • 2 tsp baking powder
  • 1 tsp ground cinnamon
  • 1\2 tsp salt
  • 50 ml olive oil
  • 50g. ( 3\4 cup ) hazelnuts, blanched and peeled
  • 120g. ( 1\2 cup ) sugar
  • 100 ml ( 1\2 cup ) water
  • 250g. ( 1 cup ) cream cheese
  • 100g. ( 1\2 cup ) powdered sugar
  • 1 tbs lemon juice

preheat the oven at 350F ( 180°C ). Toast the hazelnuts until golden, 5-7 minutes. Let them cool slightly. Grease an 8-inch pan and line the bottom with parchment paper. Set aside.

cream the butter with the natural cane sugar and vanilla extract until light. Then, add the eggs, one at a time, and mix until combined. Add the yogurt and the olive oil.

in a separate bowl, mix together the flour, cornstarch, hazelnuts meal, baking powder, salt and cinnamon; add the dry ingredients slowly to the butter mixture and mix until combined. It should form a creamy batter.

Scoop the batter into the greased pan and spread it evenly. Then, bake it for 45 minutes, or until golden. Let it cool in the pan completely before trying to unmould it.

Meanwhile, in a skillet, caramelize on medium heat the sugar with the water, without stirring; keep rotate slowly the skillet instead. When it starts to turn lightly golden, spread the hazelnuts over a baking sheet lined with parchment paper, and pour the caramel all over them; be careful, caramel is very hot!

Then, let it cool completely ( it should take only a few minutes ). Chop the nougat thus formed on medium pieces.

In a clean bowl, cream the cheese with powdered sugar and lemon juice.

When the cake’s completely cool, spread the frosting all over it, both on top and on the sides. Sprinkle the nougat chunks all over. Serve.

gcake5

Torta alla vaniglia, nocciole e glassa al formaggio cremoso

  • 170g. burro morbido
  • 250g. zucchero di canna
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
  • 2 uova, a temperatura ambiente
  • 120g. yogurt greco
  • 150g. farina
  • 25. farina di nocciole
  • 2 cucchiai di amido di mais
  • 2 cucchiani di lievito
  • 1 cucchiaino di cannella macinata
  • 1\2 cucchiaino di sale
  • 50 ml olio d’oliva
  • 50g. nocciole pelate
  • 120g. zucchero semolato
  • 100 ml acqua
  • 250g. formaggio cremoso
  • 100g. zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di succo di limone

Preriscaldare il forno a 180°C. Farvi tostare le nocciole finchè dorate, circa 5-7 minuti. Lasciarle freddare un pochino. Imburrare uno stampo da 24 cm e porre un disco di carta forno sul fondo. mettere da parte.

lavorare a crema il burro con lo zucchero e la vaniglia, fino ad ottenere un composto leggero. Aggiungere le uova, una alla volta, e mescolare. Unire lo yogurt e l’ olio d’oliva.

In juna ciotola a parte, mescolare assieme la farina, la farina di nocciole, il sale, la cannella, il lievito e l’ amido di mais; aggiungere lentamente gli ingredienti secchi al composto di burro e mescolare. Si dovrebbe ottenere un composto cremoso.

Versare l’ impasto nello stampo e distribuirlo uniformemente. Quindi, infornare per 45 minuti o finchè dorato. Lasciar raffreddare completamente nello stampo prima di provare a rovesciarlo.

nel frattempo, in una casseruola,  caramellare a fuoco medio lo zucchero con l’ acqua, senza mescolare; semplicemente, fate ruotare lentamente la padella. Quando inizierà ad assumere un pallido colore dorato, sistemate le nocciole su una teglia foderata di carta forno, e versarvi sopra il caramello; fate attenzione, il caramello è molto caldo!

Quindi, lasciar raffreddare completamente ( ci dovrebbero volere pochi minuti ). Spezzettate il croccante così formato a pezzetti medi.

in una ciotola a parte, lavorare a crema il formaggio con lo zucchero a velo e il succo di limone.

Quando la torta sarà completamente fredda, spalmare la glassa su tutta la superficie, sopra e sui bordi. Cospargere con i pezzetti di croccante alla nocciola. Servire.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: