Sourdough Bread

So here I am. I’ve mentioned in my last post, almost passing by, that I had to talk about my recent sourdough bread baking frenzy in the next post; and so I did.

when I was a child, I was madly in love with bread. Especially the crust. Oh, the bread crust! It was divine. I used to eat it plain, at the end of the meal, en lieu of desserts ( which curiously, as a child, I was not particularly fond of ). But, with time it became increasingly difficult to find good bread, so I progressively lost that habit.

I’ve tried to bake my own bread a couple of times when grown up, yes, and it was pretty good; everyone enjoyed it and pleaded to bake more of it. But… I was not totally happy about the result. I had heard of sourdough bread of course, but I was a bit scared of the idea of pushing my luck this hard ( microorganisms floating in the air? What ?! )

So, after a lot of doubts ( will i be so able, or so fortunate, to develop my own sourdough? Or the microorganisms would snub me? ), finally, I’ve given it a try. Yes. I’ve done it. My very own sourdough bread. And it worked! It was easy! And so damn good! And that crust… oh, the crust!

I will definitely try it again!

Così, eccomi qui. Nel mio ultimo post avevo buttato lì, quasi di passaggio, che avrei dovuto parlare della mia recente furia panettiera nel mio post successivo, e così ho fatto.

quando ero bambina, adoravo follemente il pane. Specialmente la crosta. Oh, la crosta del pane! Era divina. ero solita mangiarlo senza nient’altro d’ accompagnamento, alla fine del pasto, al posto del dessert ( che da bambina, curiosamente, non amavo granché ). ma con il tempo è diventato sempre più difficile trovare del buon pane, così ho progressivamente perso quest’ abitudine.

Una volta cresciuta ho provato, sì, a cuocere il mio pane un paio di volte, e non era neanche male: tutti lo hanno apprezzato e mi hanno pregata di prepararlo di nuovo. ma io… non ne ero del tutto soddisfatta. Naturalmente avevo sentito parlare del pane a lievitazione naturale, ma ero un pò spaventata all’idea di tentare la sorte fino a quel punto ( microorganismi che svolazzano nell’ aria? Che roba è ?! )

Così, dopo molti dubbi  ( sarò sufficientemente capace, o fortunata, da riuscire a preparare il mio lievito madre? O i microorganismi mi snobberanno ? ), finalmente, ci ho provato. Sì. lo ho fatto. il mio personale pane a lievitazione naturale. E ha funzionato! E’ stato facile! e il risultato è così dannatamente buono! E la crosta… oh, la crosta!

Decisamente, lo preparerò di nuovo.

Pane a lievitazione naturale

per due pagnotte

lievito madre:

  • 300g. farina
  • 75g. farina integrale
  • 400 ml acqua tiepida
  • 1 cucchiaio di miele grezzo

il primo giorno, mescolare assieme 100g. farina, la farina integrale, il miele e 200 ml di acqua tiepida, fino ad ottenere una pastella. Coprire con un canovaccio e lasciar riposare in un luogo al riparo da correnti fredde. lasciar riposare 48 ore

Quindi, unire all’ impasto altri 100g. di farina e 100 ml di acqua tiepida; coprire e lasciar riposare ancora 24 ore.

Infine, unire la farina e l’acqua restanti, coprire di nuovo, e lasciar riposare almeno per tutta la notte prima di utilizzare.

impasto:

  • 1200g. farina, più altra per spolverare
  • 600 ml acqua tiepida
  • 10g. lievito di birra fresco
  • 60 ml olio extravergine d’oliva, più altro per ungere la teglia
  • 1 cucchiaio e mezzo di sale

sbriciolare il lievito di birra in una ciotola, e scioglierlo con l’ acqua tiepida, mescolando; quindi, unirvi circa 500g. di farina e mescolare sempre per circa 5 minuti ( oppure, lasciar lavorare nella macchina del pane per altrettanti minuti ). Unirvi quindi la pasta madre, l’ olio, il sale e la farina rimasta, poca alla volta, fino ad ottenere un impasto elastico ma non secco. Lavorare per circa 20 minuti.

Coprire il tutto con un canovaccio e lasciar lievitare finchè sarà raddoppiato di volume ( ci dovrebbero volere 2-3 ore, a seconda della temperatura esterna ).

Preriscaldare il forno a 220°C, ponendo sul fondo del forno una teglia colma di due dita d’acqua fredda.

Ungere due stampi rettangolari grandi con l’ olio d’oliva e spolverare bene di farina. Quindi, con delicatezza dividere l’ impasto in due metà, e senza lavorarle troppo ( per evitare di far uscire l’ aria ) sistemarle negli stampi; spolverare la superficie con una dose generosa di farina. porre in forno una pagnotta alla volta, abbassare subito la temperatura a 200°C e cuocere per 1 ora- 1 ora e un quarto ( a seconda del vostro forno ). lasciar raffreddare 20 minuti nello stampo prima di sformare.

Sourdough Bread

makes 2 loaves of bread

for the sourdough:

  • 300g. ( 1 1\5 cups ) flour
  • 75g.  ( 1\3 cup ) whole wheat flour
  • 400ml ( 1 4\5 cups ) water, lukewarm
  • 1 tbs raw honey

The first day, mix together 100g. ( 2\5 cup ) flour, the whole wheat flour, 200ml ( 4\5 cup ) water, and the honey; stir until a thick batter forms. Cover with a cloth and let it ferment at room temperature for 48 hours. Keep it safe from chill currents.

then, add another 100g. ( 2\5 cup ) flour and 100ml ( 2\5 cup ) lukewarm water, cover with the cloth, and let it ferment for 24 hours.

repeat again the process, adding the leftover flour and water, and let it ferment, covered with the cloth, for another 24 hours or at least overnight, prior to using it.

sourdough bread:

  • 1200g. ( 4-5 cups ) flour
  • 600 ml ( 2 2\5 cups ) lukewarm water
  • 10g. ( 1 tbs ) fresh baker yeast
  • 60 ml ( 1\5 cup ) extravirgin olive oil
  • 1 1\2 tbs salt

sprinkle the yeast in a bowl, and melt it with water; then, add 500g. ( 2 cups ) water and whisk relentlessly for 10 minutes. Then, add the sourdough, the oil, salt, and the rest of the flour, and knead for about 20 minutes. Let it ferment, covered with a cloth, for a couple of hours, or untile it doubles its volume.

Preheat oven to 220°C ( 430F ). put in the lower part of the oven a pan full of ice water.

grease two loaf pans with the olive oil, dust with flour, and then, divide the dough into two smaller doughs; place each one into a loaf pan, and dust the surface with a generous amount of flour.

put them in the oven, one at a time, and low temperature to 200°C ( 400F ) right away. Bake them for 1 hour-1 1\2 hours ( it depends on the oven efficienzy ). let it cool for 20 minutes before unmoulding.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: